Moltissimi conoscono già il film Ladyhawke di Richard Donner (1985), ma forse non tutti sanno che questo classico del medievalismo cinematografico è stato girato in larga parte in Italia. I suggestivi castelli che fanno da sfondo alle vicende di Etienne Navarre e Isabeau d’Anjou sono quindi a portata di macchina per i medievisti e medievalisti italiani, attraverso tre province e due regioni, dalla lombarda Cremona alle emiliane Piacenza e Parma. Ideale per un weekend romantico, ma anche per un fine settimana tra amici appassionati dei cult fantasy degli anni ottanta.
 Giorno 1
La Rocca sforzesca di Soncino fu costruita in un solo anno, il 1473, per volere di Galeazzo Maria Sforza, per ragioni militari in quanto vicina al fiume Oglio, una delle difese naturali dei confini orientali del Ducato di Milano, confinante con la Repubblica di Venezia. L’imponente rocca presenta spesse mure di laterizio, corollate da un camminamento di ronda, e circondate da un fossato profondo. Quattro torri sono poste agli angoli della pianta quadrata, tre quadrate a loro volta e una circolare. L’ingresso è protetto dal rivellino.
La rocca conobbe vari proprietari: dopo gli Sforza i veneziani, poi i francesi e gli spagnoli, venendo più e più volte modificata nel corso della storia. Dal 1876 appartiene al comune di Soncino, anno in cui iniziano i restauri sotto la guida dell’architetto Luca Beltrami, che portano l’edificio nuovamente alla forma originaria.
Read More