Oggi vi racconterò la storia di un uomo che fece delle armi il suo mestiere, la storia di uno dei tanti condottieri che costellano l’Italia fra la fine del Trecento e il Quattrocento le cui sorti si sono perse nelle pieghe del tempo.
Andrea Fortebracci, noto come Braccio da Montone, nacque molto probabilmente nel castello umbro di Montone, proprietà della sua famiglia, il 1° luglio 1368. A seguito dell’esilio e della precoce morte del padre, il giovane Andrea decise di intraprendere la carriera militare. Negli anni ’80 del Trecento militò sotto Alberico da Barbiano (1348-1409), fondatore della prima compagnia di ventura composta interamente da italiani e intitolata a San Giorgio. Qui Andrea conobbe l’uomo che gli fu antagonista per tutta la vita: Muzio Attendolo Sforza (1369-1424) padre del più noto Francesco Sforza, duca di Milano.

Read More