Questa settimana inauguriamo una nuova sezione di Medievaleggiando, dedicata alla recensione di romanzi storici (emergenti e non). Oggi vi parliamo del romanzo storico L’ultimo Paleologo, pubblicato nel 2018, a firma dello scrittore Emanuele Rizzardi.
Dovete sapere che i Paleologi sono l’ultima dinastia regnante su Costantinopoli (XI-XVI sec.) prima della sua presa da parte degli Ottomani nel 1453. Infatti proprio a partire da questo anno inizia il romanzo di Rizzardi. È ambientato a Costantinopoli, proprio nei giorni dell’assedio, con Costantino XI Paleologo (1437-1453) che assieme alle sue truppe cerca di difenderla. Successivamente ci spostiamo nella città di Kutaisi, in Georgia, dove il nostro protagonista, e cugino dell’imperatore, Alessio Paleologo (da qui il titolo del romanzo L’ultimo Paleologo) si reca perché inviato dal Basileus per ottenere aiuto: l’ultima speranza di salvare la capitale dell’impero d’Oriente. Come sappiamo Costantinopoli verrà presa, Alessio Paleologo rimarrà quindi in Georgia e vivrà la sua vita con l’amico Bagrat e la moglie Tamar, tra guerre e periodi di pace. La voce narrante è di un personaggio che ha vissuto quegli eventi direttamente, il prologo ed epilogo sono infatti datati nel 1477, ma non vi dirò di chi si tratta per non rovinarvi il colpo di scena finale!
Read More